Il carrello è vuoto.

Il nostro processo di produzione

Prima di venire a sublimare il tuo collo oa brillare alla punta del tuo dito, un gioiello passerà attraverso diverse fasi di progettazione. Dallo schizzo originale alla realizzazione del prototipo in cera, passando per la fusione, la lucidatura, l'aggraffatura e infine l'incisione, un gioiello sarà affidato a una moltitudine di gioiellieri e artigiani prima di ritrovare la sua forma e la sua brillantezza finale.

Scopri di seguito le fasi di lavorazione di un gioiello eseguite nei nostri laboratori Diamanti e Carati.

La realizzazione dello schizzo

Il disegno è il primo passo che permette di visualizzare il gioiello e di avere una visione d'insieme della sua realizzazione. Deve quindi comprendere i più piccoli dettagli del pezzo da produrre, compreso il materiale del gioiello nonché l'ubicazione di eventuali pietre preziose e semipreziose.

La realizzazione del disegno può essere effettuata dal cliente stesso o da un modellista specializzato.

 

Disegno della replica in cera

Un prototipo in cera verrà poi realizzato dall'artigiano rispettando il disegno originale con le fessure vuote per accogliere i diamanti e le pietre durante l'incastonatura. Le dimensioni di questa replica saranno leggermente più grandi di quelle del gioiello finale poiché circa il 5% delle sue dimensioni andrà perso durante la finitura. Questa cera per gioielli verrà quindi attaccata a un'asta chiamata "albero".

fusione della muffa

L'artigiano gioielliere realizza uno stampo in gesso in cui verrà immerso l'albero di cera prima di essere inviato ad un forno ad induzione. Sotto l'effetto del calore, la cera si scioglie e lascia quindi un'impronta nell'intonaco.

Allo stesso tempo, la lega del gioiello (oro, argento o platino) verrà fusa e poi versata nello stampo in modo che possa prendere il posto della cera. L'intero passaggio si svolge in un dispositivo molto specifico chiamato fonditore.

Una volta indurito il metallo utilizzato, il gioielliere romperà lo stampo per estrarre il gioiello.

Recupero ghisa

Il gioiello così ottenuto in seguito alla fusione è nella sua forma grezza. Deve quindi essere lavorato e ben preparato. L'artigiano correggerà eventuali imperfezioni, eseguirà le varie saldature e assemblaggi e regolerà le dimensioni del gioiello in modo che possa essere pronto per la lucidatura e l'incastonatura.

Questo passaggio è determinante per la qualità del gioiello. Richiede grande pazienza e molta attenzione ai dettagli. Il minimo errore può compromettere in modo irreversibile la qualità del pezzo, che non può più essere esposto.

La selezione delle pietre per il gioiello

Ora il supporto del gioiello è pronto per essere incastonato e per ospitare diamanti, pietre preziose e semipreziose. La selezione di questi gioielli è fatta con meticolosità in modo da mettere in risalto il gioiello e dargli uno stile ben studiato.

La scelta delle pietre preziose avviene in base alla loro dimensione, colore e qualità. Per un gioiello con diamante bisognerà affidarsi ai 4 criteri di selezione, ovvero le 4C del diamante, ovvero: il colore, la purezza, la grandezza e la caratura.

Incastonatura di gioielli

Durante questo passaggio, l'incastonatore fisserà le pietre sulla cornice del gioiello. A seconda del tipo di gioiello, verranno utilizzati diversi processi di incastonatura: incastonatura a grana, incastonatura a griffe, incastonatura chiusa o anche incastonatura a canale. L'incastonatura richiede molta delicatezza e meticolosità, un gesto troppo improvviso o troppo forte rischia di rompere il gioiello o addirittura il suo supporto.

Lucidatura per rifinire il gioiello

La lucidatura è l'ultimo passaggio nella realizzazione di un gioiello. Consiste nel restituire lucentezza e lucentezza al gioiello per perfezionarne la resa e confermarne la qualità.

La parure verrà così lucidata per mezzo di varie macchine e strumenti sofisticati in modo da cancellare tutte le tracce lasciate durante la sagomatura.

Successivamente il pezzo sarà esposto ad ultrasuoni per rimuovere eventuali depositi di polvere o grasso che potrebbero intaccare la finitura.

I gioielli in oro bianco subiranno infine la rodiatura, che consiste nell'ammollo in una soluzione di rodio. Questo passaggio finale accentuerà la lucentezza e il colore del metallo e otterrà così una finitura perfetta.

incisione

Questo passaggio è obbligatorio perché attesta l'autenticità e la qualità del gioiello. L'incisione consiste nella stampa del segno distintivo del gioielliere o del marchio di fabbricazione oltre al carato (menzione obbligatoria).

È inoltre possibile personalizzare il proprio gioiello stampando su di esso una scritta speciale o un'incisione: la data del matrimonio ad esempio, il nome della persona amata o la data di nascita.
Se alcuni pezzi possono essere progettati in meno di un giorno, tutti questi passaggi nella realizzazione di un gioiello richiedono settimane di lavoro e meticolosità.
Per un gioiello di pregio è sempre consigliabile farlo controllare almeno una volta all'anno. Poiché l'oro e l'argento tendono a consumarsi nel tempo, lucidarli ripristinerà la loro lucentezza e lucentezza.

Offriamo

  • Consegna
    Offerta
  • Garanzia
    anni 10
  • Gioielli
    fatto su misura
  • Pagamento
    sicuro
  • ASSISTENZA CLIENTI
    per te
  • certificato
    autenticità
  • Cambiare
    la taglia
  • scritta
    offerta
  • Pagamento in
    numerose volte
Fermer